VERCELLI - L'Istituto Statale “Galileo Ferraris” dà il benvenuto al nuovo Dirigente scolastico - Giovanni Marcianò, sempre in prima linea per promuovere l’innovazione didattica

Giovanni Marcianò sarà - dal 1/9/2013 - il nuovo Dirigente scolastico dell’I.I.S. Statale “G. Ferraris” di Vercelli.


Laureato in materie letterarie presso l’Università di Torino e successivo diploma di perfezionamento post – lauream all’Università di Firenze in “Metodi della comunicazione ed apprendimento in rete”, dopo cinque anni di utilizzazione presso l’Ufficio Scolastico regionale del Piemonte e un biennio all’Irre Piemonte come tecnico ricercatore, nel ruolo di Dirigente scolastico ha diretto dal 2007 al 2010 l’Iis Statale “V. Lancia “ di Borgosesia e dal 2010 al 2013 l’I.C. a indirizzo musicale “Clemente Rebora” di Stresa.

Negli anni ’90, docente dell’Itg Vaglio e dell’Itis Q. Sella di Biella, aveva condotto le prime sperimentazioni italiane sull’impiego didattico delle nuove tecnologie, conseguendo con le sue classi diversi premi nazionali. L’utilizzazione dal 2000 al 2007 presso l’Ufficio Scolastico regionale del Piemonte e all’Irre lo ha visto autore di numerosi studi e pubblicazioni, anche in collaborazione con aziende come Intel e Microsoft per l’uso sicuro a scuola di Internet, e infine responsabile del progetto di ricerca nazionale ”Uso didattico della robotica”. Referente regionale per Invalsi e Indire, ha curato molti progetti nazionali di formazione dei docenti, anche in collaborazione con l’Università del Piemonte orientale “Amedeo Avogadro”.

Da Dirigente ha promosso la Rete di scuole per la Robotica educativa, che oggi conta 43 Istituti aderenti e un centinaio di partecipanti alla Gara nazionale di robotica per studenti (Robocup Jr). Insegna Tecnologie didattiche all'Università di Torino, Facoltà di Psicologia e Scienze dell'Educazione come professore a contratto.

“Da Dirigente non meno che da docente – afferma il dirigente Marcianò - ho sempre operato per promuovere l’innovazione didattica con le opportunità offerte dalle nuove tecnologie digitali dell’informazione e della comunicazione in un’ottica di didattica attiva. Spero che questa esperienza possa essere messa al servizio degli istituti che andrò a dirigere. Ma il primo obiettivo che mi pongo è quello della continuità con l’operato di chi mi ha preceduto, e massima attenzione al personale e agli studenti. Ma anche a tutti i soggetti che nei diversi ruoli vivono “la scuola” come soggetto del territorio e che in questi anni hanno fatto crescere questi due Istituti; insieme – Scuola e Territorio – abbiamo il delicato compito di realizzare il futuro, per i giovani e la nostra società.”


VercelliOggi.it - 30 agosto 2013 - http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=49922